Bouquet della Sposa: consigli per la scelta

A quando risale la tradizione di recarsi all’altare con un bouquet?

Sin dall’epoca pre-cristiana, recarsi all’altare con un mazzolino di mirto o erbe aromatiche era considerato di buon auspicio, in quanto simbolo di fecondità, purezza e abbondanza. Nel medioevo, invece, altro che decorazioni floreali! La sposa teneva fra le mani ago e filo come simbolo della dedizione alla famiglia e ai lavori domestici. La tradizione di adornare il capo con fiori d’arancio nasce nel mondo arabo ed è con le invasioni arabe nel 1400 che questa pratica si diffuse anche in Italia. Solo in epoca rinascimentale le spose tenevano fra le mani gigli, simbolo di purezza, e piccoli mazzolini di fiori da campo, precursori del bouquet per come lo intendiamo noi oggi.

La sposa più famosa che ha optato per una ghirlanda di fiori di arancio nel
giorno del suo matrimonio è stata la Regina Victoria nel 1840

Con il passare degli anni, il bouquet è diventato un accessorio indispensabile per arricchire, e definire il look della sposa, ma allo stesso tempo rappresenta uno degli elementi decorativi più difficili da scegliere. Prima di tutto il bouquet deve perfettamente adattarsi all’abito scelto, sia nella forma sia nel colore. Un abito semplice, bianco o avorio, si accoppia bene ad un bouquet estroso e dalle tinte decise. Ad un abito di per sé ricercato basterà abbinare un bouquet essenziale dalle tinte neutre o pastello. Oltre che con l’abito della sposa, il bouquet deve essere in linea con gli addobbi floreali della chiesa e del locale dove si svolgerà il ricevimento e perfettamente intonato alla palette di colore scelta per uniformare tutti gli elementi decorativi.

Il bouquet deve inoltre durare tutto il giorno ed essere maneggevole dal momento che la sposa lo terrà in mano dall’ingresso in chiesa fino al tradizionale lancio del bouquet a fine serata. Infine, se il budget del vostro matrimonio è limitato, scegliere una composizione di fiori di stagione vi aiuterà a limitare le spese.

Questo post è dedicato alle diverse tipologie di bouquet suddivise secondo forma.

BOUQUET ROTONDO

Il bouquet rotondo è un classico senza tempo, perfetto per ogni tipo di sposa e adatto a qualsiasi tipo di abito. I bouquet dalla forma rotonda sono spesso monocromatici e formati da un’unica tipologia di fiore. Peonie e rose sono le varietà più gettonate. Se anche voi siete state catturate da questo bouquet romantico ma non volete rinunciare a un tocco creativo, scegliete un bouquet rotondo super colorato.

BOUQUET A MAZZOLINO

Il bouquet perfetto per i matrimoni in stile country e per tutte le spose amanti della natura e della semplicità. I fiori utilizzati per questa composizione sembreranno appena raccolti e legati fra loro da un nastro bianco o colorato. Il risultato sarà un bouquet fresco e leggero perfetto per spose bassine e magroline. Oltre al mazzolino compatto, esiste anche la versione “hand-tied” (letteralmente legato a mano) i cui fiori sono leggermente legati fra loro. Margheritine, camomilla e lavanda sono i fiori perfetti per questo tipo di bouquet.

BOUQUET A CASCATA

Fra le scelte più scenografiche, il bouquet a cascata  merita il primato. Elegante e raffinato, ricco di fiori colorati, richiama su di sé tutta l’attenzione e per questo motivo è l’abbinamento perfetto per abiti semplici e sobri e, viste le grandi dimensioni, consigliato a spose alte e slanciate.

BOUQUET A FASCIO

Il bouquet a fascio è composto da fiori a stelo lungo, come rose, gigli o calle. Questo bouquet è perfetto per spose con abiti in stile anni ’30, sia corti che lunghi, dalla corporatura esile ma allo stesso tempo alte e dai tratti eleganti.

BOUQUET A SFERA

Come suggerisce il nome, si tratta di boccioli di fiori freschi distribuiti formando una sfera perfetta più o meno grande a seconda dei gusti della sposa. Tra un fiore e l’altro, viene applicato un nastro che servirà ad “appendere” la sfera al polso. E’ sicuramente fra i bouquet più originali e alternativi, adatto a tutti i tipi di spose e di abiti ed è il più scelto per le damigelle.

BOUQUET ASIMMETRICO

Il bouquet asimmetrico non segue nessuna regola. Poco armonioso nella forma e nei colori, imponente, ricco di fogliame e di una grande varietà floreale è perfetto per matrimoni in stile bohemien e country. Più di tutti, il bouquet asimmetrico è stato il trend di maggior successo nel 2017.

BOUQUET CON UNICO FIORE

Semplice, essenziale e minimal. Un unico fiore arricchito da fogliame, perfetto per spose che amano la semplicità e per le sue testimoni.

BOUQUET “COMPOSITE” O A FIORE GRANDE

Una delle ultime tendenze è il bouquet composite, composto da singoli petali che, disposti in modo circolare e incastrati fra loro, riproducono un unico, grande fiore appena sbocciato. E’ un bouquet originale ma allo  stesso tempo semplice ed elegante, adatto a qualsiasi tipo di sposa e perfetto per i bouquet delle damigelle d’onore.

I miei preferiti? Sicuramente il bouquet a cascata di orchidee e il bouquet rotondo supercolorato!

***
CREDITS
Gioielli con fiori di arancio e ritratto della regina Victoria: via Gray and Davis // Bouquet + centrotavola: Ph Jose Villa // Bouquet rotondo 1: Ph  Erin Hearts Court, floral design Commerce Flowers via Elizabeth Anne Designs // Bouquet rotondo 2: Ph Brian Evans, floral design The David Rohr Floral Studio // Bouquet a mazzolino 1: Ph Source Images, floral design Go Botanica via Rock My Wedding // Bouquet a mazzolino 2: via The Lane // Bouquet a cascata 1: Ph  AMW Studios, floral design Crystal And Bark Designs via Style Me Pretty // Bouquet a cascata 2: Ph  K&K Photography, floral design  Dana Dineen Floral Design via Style Me Pretty // Bouquet a fascio 1: Ph Thomas Steibl Photography via Victory Pug // Bouquet a fascio 2: Ph Leah Barry Photography via The Knot // Bouquet a sfera 1: Ph  Leo Patrone via The Bride’s Cafe // Bouquet a sfera 2: Ph Beaux Arts Photographie, floral design Blue Magnolia via Style Me Pretty // Bouquet asimmetrico 1: Ph Peppermint Photography, floral design Ruby & Ivy via The Wedding Play Book // Bouquet asimmetrico 2: Ph Lauren Balingit, floral design Intertwine by Kelly Lenard, via Once Wed // Bouquet con unico fiore 1: Ph Jose Villa via Flowerona // Bouquet con unico fiore 2: Ph Emily Weis Photography, floral design Jaclyn Journey via Grey Likes Weddings // Bouquet composite 1: Ph Kelli + Daniel Taylor Photography // Bouquet composite 2: Ph Leigh Skaggs Photography, floral design Leslie Hartig Floral Design via Fab You Bliss

 

9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.